Trip to Penguin Island, Australia

Per tutti coloro che si considerano amanti dei viaggi verso luoghi particolari e unici, oggi il blog Mediazione Linguistica Talenti ha il piacere di proporvi un articolo pubblicato in “Charlie’s World” a proposito dell’Isola dei Pinguini (Penguin Island), situata a Perth, Australia.

La natura di questa isoletta nel mare è bellissima; gli animali, gli uccelli e i rettili, che si possono incrociare sono a dir poco meravigliosi nel loro habitat; le rocce sulla spiaggia hanno forme particolari; insomma uno spettacolo paesaggistico da non perdere… Questo luogo è popolato da un’ampia colonia di pinguini (circa 1000) ed è veramente suggestivo vederli a pochi metri di distanza e quindi stare a contatto con loro.

Perché non partire allora? Sarà un’esperienza che sicuramente vi lascerà senza fiato!

 

Charlie's World

We’re pretty lucky here in the Southern Hemisphere.  Perth is far away from the world and very beautiful.

The downside is that we have all kinds of wildlife that is out to get us here,  but we also have tiny fairy penguins.  And they live on Penguin Island, only a few hundred metres off the coast near Rockingham, conveniently, only a short drive from my place.

View original post 404 altre parole

Annunci

I 5 buoni motivi per studiare all’estero

Oggi sul blog “Mediazione Linguistica Talenti” abbiamo deciso di riprendere un nostro vecchio articolo precedentemente pubblicato sul sito www.linguaacademy.it, un’agenzia di viaggio (e non solo) per tutti gli studenti che intendono imparare l’inglese o altre lingue all’estero. Siamo infatti convinti che per essere un ottimo mediatore linguistico e culturale, oltre alla pratica costante, occorra studiare la lingua e la sua cultura sul posto, tra i vari stimoli sensoriali presenti.

Studiare all'estero - Mediazione Linguistica Talenti

“Chi viaggia ha scelto come mestiere quello del vento.” – Fabrizio Caramagna

Viaggiare e studiare all'estero - Mediazione Linguistica Talenti

Se ti piace viaggiare e allo stesso tempo vuoi imparare le lingue, chi ha detto che per farlo bisogna per forza studiare nel proprio paese? Sempre più studenti abbracciano il mondo degli scambi culturali e/o dei corsi di lingua all’estero. Ma perché?

Ecco 5 buone ragioni per diventare uno studente all’estero!

1 – SICUREZZA NELL’APPRENDIMENTO

Studiare le lingue sui banchi di scuola è certamente il modo semplice: economico, sbrigativo, con professori non madrelingua e (importante) vicino casa propria. Ma non è assolutamente sicuro al 100%! Infatti, in particolar modo per imparare l’inglese, c’è bisogno di un sostegno nell’uso effettivo delle regole e delle sfumature di ogni elemento linguistico. Al contrario, se si sceglie di studiare all’estero è più probabile far propri alcuni automatismi di quella specifica lingua.

2 – MIGLIORI CAPACITÀ ORALI

E’ intuitivo capire come lo studio delle lingue sul posto sia ottimo anche per la nostra produzione orale: sentire ogni giorno i suoni caratterizzanti di una determinata lingua ci permetterà a sua volta di memorizzarli e di riutilizzarli inconsciamente, risparmiandoci intrecci di lingua. Basta pensare alla “r” francese comunemente chiamata erre moscia!

3 – OPPORTUNITÀ DI VIAGGIO

Oltre allo studio, poi, c’è la possibilità di visitare il luogo in cui si risiede e di praticarvi la lingua nello stesso momento. Non per forza dobbiamo scegliere fra dovere e piacere, tuttavia occorre dare l’adeguato spazio ad ognuna di esse. Nei weekend o nel tempo libero, prendersi un attimo di svago e/o relax, significa godere appieno dell’esperienza che si sta vivendo all’estero. Sono infatti eventi della propria vita unici e insostituibili!

4 – CONOSCENZA DI UNA NUOVA CULTURA

Studiare all’estero entrando nel vivo di una diversa cultura è molto utile per comprendere al meglio i meccanismi della lingua e i suoi cambiamenti. Serve inoltre ad entrare nell’ottica vera e propria della sua popolazione appurandone lo stile di vita, il modo di relazionarsi e di mangiare, feste e tradizioni. Nel complesso sarà per te quindi un’esperienza gratificante che renderà il tuo know-how più ricco e di valore, senza essere limitato alla lettura di guide o alla visione di programmi televisivi (il più delle volte fuorvianti).

5 – MAGGIORE INDIPENDENZA

Finalmente verrà poi il momento di una completa autonomia: basta genitori o familiari che ti supportano in ogni (o quasi) aspetto della tua vita. E’ ora di uscire dal bozzolo in cui sei protetto e di cominciare a trasformarsi nel tuo vero IO. Dovrai essere tu, e soltanto tu, a decidere come strutturare la tua giornata, quando e cosa mangiare, dove andare, ecc. Il trucco è superare le proprie incertezze e paure date dalla solitudine, e pensare invece a come questo possa farvi maturare e realizzare.

Fonte: http://www.linguaacademy.it/it/2016/02/18/5-buoni-motivi-per-studiare-allestero/

Mediazione Linguistica Talenti

Miriam Prete